Under18 Eccellenza: è fatale il 1° quarto con Verona

Dopo lo sbandamento iniziale sul 6-22 al 10′, i biancorossi alzano la testa è giocano una buona partita contro la Scaligera Verona. La sconfitta arriva con lo stesso scarto 47-63, ma i progressi rispetto all’andata sono evidenti

MILANO3 BASKET-SCALIGERA VERONA 47-63
MILANO3: Lungo 5, Albiero 18, M Gabanelli 11, Arcaini 5, Botta 3, Cassol 5, Massaro, Rescia, Resegotti, Tagliaferri, Natale, Sassi. All. Pugliese
VERONA: Jackey 18, Mozzini 4, Cacciatori 11, Oboe 14, Beghini 2, Guglielmi 7, Van Der Knaap 4, Tondini 2, Basaglia 1, Torti, Vicentini. All. Marcelletti

Clicca qui per vedere tutte le foto della partita

Il PalaBasiglio ha l’onore di ospitare un allenatore storico del panorama cestistico italiano come Franco Marcelletti che, a 63 anni, ha ancora la carica giusta per guidare una squadra giovanile, allenando, nel vero senso della parola, per 40 minuti senza mai fermarsi.
I biancorossi vengono sconfitti dalla sua Scaligera Verona per 47-63, pagando a caro prezzo lo scotto iniziale dove sono partiti davvero con il freno a mano tirato.
Proprio così perchè al 10′ il punteggio recita un netto 6-22 con i basigliesi che trovano solo 5 punti da Lungo e praticamente null’altro da nessuno.
Quando la lampadina si accende nel secondo periodo se non altro si inizia a vedere della buona pallacanestro sia in attacco che in difesa, mostrando i progressi che la squadra ha fatto in questi mesi. Così arrivano  canestri di Gabanelli e Albiero che permettono anche al Milano3 di vincere il parziale (16-15) seppur rimanendo all’intervallo sotto 22-37.
Anche nel terzo periodo, soprattutto in difesa, i biancorossi giocano una partita di grande sostanza limitando a soli 8 punti gli scaligeri (dopo i 22 punti del 1° periodo, sono 23 in totale quelli subiti dal 10′ a 30′). Così il divario si riduce ancora leggermente sul 32-45 con le triple di Arcaini e Albiero, anche se Jackey è dominante in mezzo all’area.
Nell’ultimo quarto si allungano un po’ le squadre e il punteggio si alza con qualche contropiede da ambo le parti. In apertura Cassol con 5 punti in fila firma il minimo svantaggio sul 37-47, ma questa volta è Oboe (convocato anche in nazionale Under20) che prende sulle spalle i gialloblu e chiude il match siglando 8 dei suoi 14 punti tutti negli ultimi 6 minuti di gioco.
Ora pausa natalizia, poi si torna a giocare lunedì 7 gennaio alle 19.30 al PalaBasiglio contro la Blu Orobica Bergamo

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi