I capitani dei Massicci tornano sul parquet

Dopo una settimana dalla ripresa dell’attività abbiamo sentito i vari capitani del settore giovanile per conoscere le loro sensazioni alla ripresa dell’attività di allenamento.
Il più grande di loro è Giacomo Rescia, capitano dell’Under20: “Per me ha significato tantissimo perchè in questa fase della vita in cui abbiamo una socialità limitata lo sport è una valvola di sfogo davvero importante. Ritornare a “casa”, nel nostro amato palazzetto, che fino a febbraio del 2020 quasi frequentavamo più della nostra stessa abitazione, è stato incredibile. Tornare a vivere, risentire il rumore di tanti palloni, la competizione, ma anche semplicemente il contatto umano che ormai non avvertiamo più”. I ragazzi eseguono un tampone ogni due settimane e questo dà loro modo di sentirsi ancor più sicuro: “Tornare a giocare in sicurezza rassicura ulteriormente la spensieratezza e il divertimento” conclude Rescia.
Il capitano dell’Under18 Eccellenza è Gianluca Lecce che, in questi primi allenamenti, è stato aggregato alla Serie C Gold: “E’ stato incredibile, avere di nuovo la palla in mano dopo tanto tempo è stato come tuffarsi nel tempo e tornare quel bambino alle prime armi con il basket con tantissima voglia di divertirsi e godersi al massimo il gioco più bello del mondo”.
Chi aveva già provato uno lungo stop nel basket, a causa di un brutto infortunio è il capitano dell’Under16 Massimo Sgnaolin: “Poter tornare ad allenarsi è stata una cosa favolosa, una liberazione dopo un sacco di mesi passati in casa. Poterci allenare è fondamentale, ci aiuta a sfogarci e a divertirci. Stare senza basket è veramente brutto e purtroppo lo so bene, sogno ora di poterci allenare con continuità senza fermarci più. Senza sport la vita di un ragazzo della mia età non può continuare serena”.
Per gli Under15 è stato il turno di Tommaso Lot: “Sono contento di essere tornato campo a divertirmi con i miei compagni, spero che tra qualche mese si possa tornare anche a fare le partite e riprendere forma fisica che avevamo ad inizio stagione”.
Il capitano dell’Under14 Elite è Federico Belò: “Giocare a basket dopo tutto questo tempo è fantastico, rivedere i compagni, sentire il parquet sotto i piedi sembra dopo tanto tempo un primo segno di normalità. Una normalità che a noi piace tantissimo”.
Per gli Under13 ha parlato, infine, Pietro Poggi: “Sono molto contento, forse l’intensità è un po’ meno del solito, ma penso sia normale. Mi è piaciuto molto ricominciare. Il coach ha organizzato anche un piccolo torneo interno per farci riassaporare il gusto delle partite ed è molto divertente”.
Questa settimana è stata davvero un successo, ha coinvolto anche il gruppo degli esordienti 2009 che, da lunedì, inizierà ad allenarsi anche con i ragazzi del 2010. Piano piano si ritorna tutti a fare quel che ci piace: giocare!

Leave a Reply

NEWS RECENTI

Prima uscita amichevole sul campo della Social Osa
22 Febbraio 2021
Coach Sandro Pugliese commenta la ripresa dell’attività
20 Febbraio 2021
Ecco il girone della C Gold!
18 Febbraio 2021
“Varcare quella porta non smette mai di renderti felice”. La C Gold ritorna sul parquet
8 Febbraio 2021
Un’emozione fantastica per tutti i coach delle giovanili
7 Febbraio 2021

NEWSLETTER

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi