Season in review: DNC, una stagione da protagonisti

Inizia con la Prima Squadra la rassegna della stagione di tutti i gruppi del Milano3 Basket. Al primo anno in DNC i biancorossi hanno conquistato l’accesso ai playoff con il sesto posto nella regular season regalando al PalaBasiglio una stagione straordinaria

La stagione è iniziata all’insegna della novità, ma anche della continuità. Sembra un ossimoro, ma invece è proprio così. La novità era data dal fatto che a maggio 2012 i nostri ragazzi aveva conquistato la promozione alle Divisione Nazionale C dopo un’irresistibile cavalcata, la continuità rappresentata dalla scelta della società di confermare praticamente tutto il gruppo che aveva raggiunto quel grande risultato. L’unico arrivo quello di Sergio Plumari,  che, dopo tanti anni in giro per l’Italia a fare il professionista, aveva sposato appieno la filosofia società del “giocare divertendosi”. Le altre novità solo con gli Under con la promozione in prima squadra del play Delmenico  e, a giro, l’arrivo dei vari Cremona, Verzì e Meledje.

La partenza è stata scioccante, ma ce lo aspettavamo: 3 sconfitte nette su altrettante partite. Ma qualcosa si iniziava ad intravedere, il gruppo iniziava a capire che anche in quella categoria se la poteva giocare e così l’interruttore gira nella partita più difficile, quella con Lissone. Ai quei tempi si pensava fosse uno scontro diretto per la salvezza (poi si è rivelato per i playoff), ci siamo presentati senza tre infortunati “pesanti” come Iacono, Plumari e Colombo, ma la “Squadra” aveva deciso che si doveva cambiare marcia e il +20 ottenuto era il primo grande passo per dire “in DNC ci siamo anche noi!”. La conferma arriva nelle due settimane dopo. L’inizio a Cittadella è folgorante: 0-15 per noi dopo 7 minuti e partita in saccoccia, ma quel che ci ha dato ancora più forza è stato il “miracolo” contro la fortissima Orzinuovi  (ora si sta giocando la promozione in DNB) con la vittoria di un solo punto allo scadere. Il cuore, la voglia, lo spirito della squadra è incredibile: -5 a 13” dalla fine, +1 a fine partita. 3 vittorie consecutive. Ora siamo pronti anche noi!

Ovvio non si vincono tutte le partite: si perde con Bernareggio e Crema, ma si vince con Arzignano, Bancole, Cantù e Bergamo. Il girone d’andata è servito: 7 vittorie su 13. L’obiettivo era farle in tutto l’anno per salvarci.
L’appetito vien mangiando e una volta raggiunta la quota salvezza bisogna capire se si può davvero fare la “storia” raggiungendo i playoff. E’ ancora contro una bresciana che scatta qualcosa, Pisogne. Contro di loro avevamo preso la prima batosta, ma adesso abbiamo capito come funziona la DNC. -12 a fine terzo quarto al PalaBasiglio, niente paura. I nostri ragazzi mettono in campo tutto quello che hanno e vincono di 4 punti. Ora siamo pronti…anche per i playoff!

Non è facile, arrivano i prevedibili ko con Montichiari e San Bonifacio. Ancora una volta è la W contro Lissone che ridà gas e sicurezza ai nostri, ma il calendario è ostico e ad un certo punto arrivano anche tre sconfitte in fila. Quella con Arzignano è inaspettata (+9 a 3’ dalla fine), ma necessaria per ridare lo spirito guerriero ai biancorossi.
Arriva la pausa di campionato, la tensione è alta, non si vince da un mese e la partita successiva si gioca in trasferta contro quella Bernareggio che all’andata aveva violato il PalaBasiglio. I ragazzi del Milano3 non sbagliano, segnano 87 punti in trasferta e sbancano la Brianza tornando a casa con i due punti che mettono i playoff su un vassoio d’argento. E allora arriva ancora la squadra del destino: a maggio 2012 contro Bancole i basigliesi avevano conquistato la promozione, ad aprile 2013 al PalaBasiglio arriva la vittoria che regala la partecipazione ai playoff a 12 anni di distanza dall’unica della storia del Milano3 Basket.

Sul finire della stagione arrivano ancora due chicche: al PalaBasiglio il Milano3 stende anche Crema con una prestazione superba divenendo, con il senno di poi, una delle poche squadre del campionato a vantare almeno un successo contro le due finaliste dei playoff, poi arriva la vittoria finale a Bergamo con 89 punti realizzati , record stagionale, e soprattutto la chiusura della scalata alla posizione migliore possibile, il 6° posto, il primo dopo le corazzate del campionato.
E’ incredibile, il Milano3 ha vinto 14 partite su 26 ed è arrivato sesto, quando a inizio stagione molti degli addetti ai lavori non pensavano che nemmeno la salvezza sarebbe stata possibile.
La chiusura arriva nei playoff, i basigliesi si arrendono per due volte all’ultimo tiro contro la San Bonifacio del gigante Camata, ma chiudono tra gli applausi del PalaBasiglio a conclusione di un’annata davvero straordinaria.

MASSICCI!!!

Leave a Reply

NEWS RECENTI

U18 Ecc: ancora una rimonta incompleta
22 Giugno 2021
Serie D: ultimo quarto da incubo a Trezzano
21 Giugno 2021
Bonora chiude l’annata da MVP in “doppia doppia”
17 Giugno 2021
Bonora commenta l’ultima battaglia
17 Giugno 2021
Allo Sporting Milano3 non basta l’orgoglio, la Virtus Lumezzane conquista la finale
17 Giugno 2021

NEWSLETTER

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi