Under18 Eccellenza: sconfitta esterna a Brescia

Grande rammarico per la sconfitta per 76-69 sul campo di NBB Brescia per i biancorossi del Milano3 che non riescono a ritrovare la vittoria e si vedono scavalcati anche nella differenza canestri

NBB BRESCIA-MILANO3 BASKET 76-69
BRESCIA: Bertini, Berzins 27, Bozovic, Caserta 6, Castelnuovo 7, Cipriani 10, Lazzari 2, Lituomi 21, Mancini 2, Lombardi 1, Orizio. All. Lovino
MILANO3: Arcaini 8, Albiero 20, Cassol 13, M Gabanelli 20, Rescia 4, Botta 2, S Mirabelli, Natale, Sassi, G Gabanelli, Massaro, Lungo. All. Pugliese

Clicca qui per la cronaca di Lombardia a Canestro

Match deludente per il Milano3 Basket che non arriva a Brescia con il giusto piglio e lascia la vittoria ai padroni di casa con un 76-69 che ribalta anche la differenza canestri.
I basigliesi fin da subito dimostrano di fare fatica con giocate troppo complesse in attacco, patendo oltremodo in difesa i centimetri del lungo lettone Berzins che nel primo quarto è già dominante (15-11).
Quando l’attacco inizia a funzionare con i canestri di Albiero e Cassol, è comunque la difesa che non dà il cambio di ritmo al Milano3 lasciando ancora troppi canestri facili ai bresciani tanto che all’intervallo il vantaggio è di 40-30.
Alla ripresa del gioco i basigliesi si prensentano con un’altra faccia, ma ormai la NBB è padrona del campo e così, nonostante un vero e proprio arrembaggio con i canestri di Albiero e Cassol, i padroni di casa gestiscono sempre il match sul 56-45 al 28′.
Nelll’ultimo periodo i biancorossi provano a varare un quintetto sperimentale con 5 piccoli per provare a cambiare la partita e quasi ci riescono. Sul 60-53 per i padroni di casa, però, almeno sono le occasioni banali sprecate dal Milano3 per accorciare e la NBB ne approfitta per riportare il proprio vantaggio in doppia cifra (64-53). Nell’ultimo minuto si gioca anche per la differenza canestri, i biancorossi tornano sul 69-63, ma Brescia risponde con una tripla di Cipriani per il 72-63 a 50″ dalla fine. L’ultimo assalto vede i basigliesi sbagliare sulla sirena il tiro del possibile -5 (il nostro vantaggio dell’andata) perdendo così anche lo scontro diretto.
Prossimo impegno lunedì 4 febbraio alle ore 20.45 a Cremona.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi